Il Sassolungo

Blog

31 luglio 2014

Vetta principale dell’omonimo massiccio, dal paese di Ortisei sembra emergere dal fitto del versante boschivo per andar su a toccare il cielo. Leggenda locale vuole che il massiccio sia il luogo di sepoltura di un gigante punito dai suoi simili per aver derubato gli uomini dando poi la colpa agli animali del bosco. I pinnacoli noti come le “Cinque Dita” sarebbero l’ultima parte del corpo visibile. Grazie alla sua particolare forma, anche questa cima esprime un fascino incantevole, ancor più apprezzabile se ammirata nei momenti giusti della giornata.