Gli uncini

Blog

31 ottobre 2015

Si narra che il camoscio un tempo avesse le corna dritte. Spericolato, agile e forte scorrazzava lungo le rocce con balzi per noi impossibili. Molti camosci però morivano cadendo dai versanti o scivolando sui ghiacci dei pendii congelati dall’inverno. Ciò capitava anche le femmine.

Un tiepido maggio una camoscina dette alla luce due piccoli. Cosa rara due, di solito ne fanno uno solo. Un giorno, mentre tornava da loro, scivolò e precipitò. Non aveva paura di morire, voleva solo goderseli un pò. Improvvisamente si trovò ferma sospesa nel vuoto. Le sue corna si erano piegate all’indietro come uncini che, agganciandosi alla roccia, ne avevano arrestato la caduta.

Da quel giorno i camosci nacquero con le corna curve all’indietro.